Legge stabilità 2016 – omologa dispositivi per la segnalazione veicoli NON ASSICURATI

Per fare chiarezza su un argomento (quello del sanzionamento dei veicoli non assicurati), sul quale si è creato molta confusione, SELEA si è prodigata per trovare le corrette informazioni su come stanno le cose allo stato attuale.

I giornali e la stessa ANVU riportano la seguente notizia:
<< Tutor, sistemi ZTL, rivelatori infrazioni semaforiche e autovelox, verranno utilizzati anche per altre e nuove funzioni. Serviranno anche  per verificare il rispetto degli obblighi assicurativi e la revisione. Saranno omologabili anche prodotti specifici in grado di fare la sola verifica assicurativa e di revisione. TUTTAVIA, perché questa novità entri in vigore, bisogna ancora attendere il decreto ministeriale attuativo e le relative omologhe degli strumenti e, considerati i tempi a cui il ministero dei trasporti ci ha abituato in passato in tema di attuazione delle riforme, non si parla certo di tempi brevissimi. >>

Notizia che potrebbe anche corrispondere  al vero, ma che NON APPARE documentata nel documento della Gazzetta Ufficiale -  LEGGE 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilita' 2016), sulla quale esiste solo un articolo che ne parla (Art1 comma 597 ) di seguito riportato:
597. All'articolo 201, comma 1-bis, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, la lettera g-bis) e' sostituita dalla seguente:   «g-bis) accertamento delle violazioni di cui agli articoli 80, 141, 143, commi 11 e 12, 146, 167, 170, 171, 193, 213 e 214, per mezzo di appositi dispositivi o apparecchiature di rilevamento».

Avrete notato che non si parla di prodotti omologati o provvisti di specifiche caratteristiche.

SELEA ha quindi interpellato il Ministero dei Trasporti, per ottenere risposte più tangibili e le informazioni fornite sono:
  1. fino a quando non sono stati internamente chiariti i vari aspetti normativi, vale quanto riportato nell’articolo 1 comma 597 sopracitato;
  2. non si possono ancora sanzionare, neppure con i dispositivi già omologati, in modo automatico i veicoli NON assicurati poiché i dispositivi omologati non sono ancora stati abilitati allo scopo. Inoltre la normativa 193, che prevede il sequestro del veicolo, non è ancora stata modificata per cui esistono ancora dei conflitti normativi e giuridici sulla questione, che non sono stati ancora chiariti e risolti;
  3. allo stato attuale, secondo punto 2 e comma 597 (art. 201) si possono utilizzare allo scopo dispositivi non omologati (detti dispositivi ausiliari) come le telecamere di lettura targhe.
A nostro avviso, sia che si tratti di omologa di nuovi dispositivi o di rettifica degli attuali dispositivi già omologati,  i tempi richiesti per rendere idonei tali dispositivi saranno piuttosto lunghi. Dalle nostre esperienze di omologa dei dispositivi ZTL (dove ci sono voluti quasi 18 mesi), crediamo che di omologa di dispositivi atti a sanzionare in modo automatico i veicoli NON ASSICURATI e non revisionati,  se ne parlerà, nella migliore delle ipotesi, probabilmente a fine anno 2016 se non nel 2017.

Alcuni dei pochi media che hanno riportato la giusta informazione :
https://www.tomshw.it/news/telecamere-non-omologate-una-beffa
http://gazzettadimantova/telecamere-con-poteri-ridotti
 
it
en