Capannori

In auto senza fare la revisione In due mesi oltre 80 infrazioni
Una speciale telecamera legge le targhe (Targha193) e confronta i dati con gli archivi elettronici in tempo reale Dalla sua entrata in funzione a Capannori individuate anche sei vetture senza assicurazione

CAPANNORI. Alla supertelecamera non si scappa. Dal 15 marzo, da quando è entrato in funzione a pieno regime in città il “Targha 193” ha pizzicato 83 auto che circolavano con la revisione scaduta. In sei casi invece il veicolo era senza assicurazione. Il nuovo strumento in uso alla polizia municipale legge il numero di targa e, in tempo reale, riesce a sapere se il veicolo è in regola con l’assicurazione, con la revisione e se c’è un sequestro amministrativo.
Èd è soprattutto la mancata revisione l’infrazione che emerge con più frequenza dai numeri forniti dal comandante della polizia municipale Iva Pagni. I motivi possono essere diversi. Certo, può essere anche una dimenticanza, ma c'è anche chi decide di saltare l'appuntamento con la motorizzazione e viaggiare con la revisione scaduta, con tutti i rischi che questo comporta. Un'infrazione in deciso aumento negli ultimi tempi anche per effetto anche della crisi economica. Il "bollino" della revisione costa 65 euro, a meno che non si debba passare prima dall'officina per passare il controllo. Per la prima violazione dell'articolo 80 del codice della strada si pagano 169 euro con un'annotazione sul libretto di circolazione, e non si può più viaggiare fino a quando non ci si è messi in regola. Ma c'è chi proprio la revisione non vuole farla.

I vigili di Capannori, qualche giorno dopo che lo avevano fermato senza revisione, hanno beccato una seconda volta lo stesso automobilista ancora senza revisione. E questo è successo un paio di volte. La multa in questi casi è salatissima: 1.100 euro. Le contravvenzioni per l'assicurazione scaduta invece sono state sei, e in questo caso la sanzione è di 848 euro (sconto del 30 per cento se pagata entro 5 giorni) più il sequestro del veicolo e la confisca dell'auto se non si salda il debito entro 60 giorni. In pratica il nuovo apparecchio elettronico, costituito da una telecamera collegata a un computer portatile posizionata su strada, "punta" le targhe dei veicoli in transito e segnala quelli che non potrebbero circolare alla pattuglia in postazione, in modo che gli agenti possano contestare subito l'infrazione al conducente. Tutto in pochi secondi.

Il Comune di Capannori prevede di incassare nel 2016 520mila euro per le violazioni del codice della strada. E, come previsto dalla normativa, almeno il 50% di quella somma dovrà essere reinvestito in interventi per la sicurezza. Una torta di 260mila euro suddivisi in 72mila euro per il potenziamento delle attività di controllo e accertamento delle violazioni; 123mila euro in progetti di miglioramento della sicurezza stradale e manutenzione della viabilià; 65mila nel rifacimento di strisce pedonali, cartelli e segnaletica.

Articolo di Nicola Nucci - 13 maggio 2016
Fonte:  http://iltirreno.gelocal.it/lucca/cronaca
it
en